Novità

IMG-20160316-WA0000
Novità

Francesco Fatone presenta in Regione Veneto il progetto europeo SMART-PLANT

SMART-PLANT è il progetto europeo dell’ECONOMIA CIRCOLARE NELLA GESTIONE DEI DEPURATORI MUNICIPALI. Esistono infatti tecniche innovative ed ecosostenibili che ogni anno possono permettere di recuperare, dagli scarichi domestici di ogni cittadino, circa 7 kg di cellulosa, oltre 3 kg di biopolimeri, 1 kg di fosforo ed oltre 4 kg di azoto. Il progetto SMART-PLAN mira a validare direttamente sul campo queste soluzioni, realizzando una piattaforma europea che dimostrerà come sia fattibile e sostenibile integrare i nostri depuratori urbani e trasformarli in impianti di recupero, con forti impatti economici e sociali, oltre che ambientali, che si andranno a quantificare nell’ambito del progetto.

Il progetto è stato oggetto di un articolo pubblicato su “Il Sole 24 ore” lo scorso 16 Marzo 2016: http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2016-03-16/acque-veneto-capofila-dell-innovazione-europea-164413.shtml?uuid=ACX60IpC.

 

Leggi tutto
12321482_1007936652581542_9088399470294916877_n
Novità

Il gruppo LabiCAB (UNIVR) riceve il Sette Green Awards 2015

Lo scorso 01/12/2015,  il gruppo LABICAB dell’Università degli Studi di Verona,  ha ricevuto il premio “SetteGreen Awards 2015″ per le eccellenti ricerche e le innovazioni sostenibili sviluppate per il recupero di bioplastiche e fertilizzanti dagli impianti di depurazione delle acque reflue. Sette, il Magazine del Corriere della Sera, ha dedicato al laboratorio LabiCAB un intero servizio uscito insieme all’omonimo quotidiano il giorno venerdì 6 Novembre 2015.

Leggi tutto
  • slider image
Novità

Presentati i risultati ottenuti dalla tecnologia S.C.E.N.A. (Short-Cut Enhanced Nutrients Abatement)

Giovedì 5 novembre alla conferenza di “Ecomondo – The Green Technologies Expo”, l’ing. Daniele Renzi, responsabile dell’Ufficio Ottimizzazione dei Processi Depurativi e referente della ricerca per ATS  (Alto Trevigiano Servizi), ha presentato i risultati dell’innovativo sistema S.C.E.N.A. attivo nel depuratore di Carbonera (TV): riduzione dei consumi energetici del 25%, diminuzione degli scarti depurativi del 30% e sperimentazione della produzione di bioplastiche.

Ecomondo è la fiera della green economy e delle tecnologie sostenibili che negli ultimi anni ha visto la partecipazione di oltre 100.000 visitatori e di oltre 1.200 espositori.

 

Leggi tutto
Sette (1)
Novità

Il gruppo LabICAB presentato dal Corriere della Sera

La storia e le attività del gruppo LabiCAB sono state oggetto dell’articolo pubblicato dal Corriere della Sera il giorno 06 novembre 2015. Il gruppo ricerca, sviluppa e trasferisce processi e impianti biotecnologici innovativi che possano rendere efficienti i depuratori di acque reflue urbane già esistenti, fino a trasformarli in “fabbriche di risorse recuperate”, sostenibili dal punto di vista tecnico, economico e ambientale, con attenzione alle emissioni di gas serra (carbon footprint). Punto di partenza della ricerca è, dunque, il territorio, con i suoi depuratori e la necessità di risolvere problemi cogenti, come la diminuzione di costi e di consumi energetici. Proprio per facilitare il trasferimento delle tecnologie innovative alle aziende locali, fino alle applicazioni su piena scala, è nato nel 2013 INNOVEN srl, spin-off dell’Università di Verona.

Leggi tutto
Veolia AWARD
Novità

Anoxkaldnes Cella™ Award for Contributions to Advancement in PHA

Il 18 Settembre 2015 a Roma all”European Symposium on BioPolymers 2015 (www.esbp2015.org), il nostro poster “INTEGRATING THE SELECTION OF PHA STORING BIOMASS AND NITROGEN REMOVAL VIA NITRITE FOR THE TREATMENT OF THE SLUDGE REJECT WATER” è stato premiato da AnoxKaldnes Cella™ Technologies – Veolia per l’eccellente contributo nell’ingegneria di produzione e valorizzazione delle bioplastiche.

Leggi tutto
Picture1
Novità - Trattamento acque

Bioplastiche: articolo pubblicato in “Environmental Science and Technology”

E’ stato accettato, per prossima pubblicazione sulla rivista Environmental Science and Technology (Impact Factor 5.33), l’articolo riguardante il nuovo processo per la produzione di bioplastiche dai fanghi di depurazione. Di seguito, vi riportiamo un breve estratto dell’articolo:

Development of a novel process integrating the treatment of sludge reject water and the production of polyhydroxyalkanoates (PHAs)
Nicola Frison , Evina Katsou , Simos Malamis , Adrian Oehmen , and Francesco Fatone

“Polyhydroxyalkanoates (PHAs) from activated sludge and renewable organic material can become an alternative product to traditional plastics since they are biodegradable and are produced from renewable sources. In this work, the selection of PHA storing bacteria was integrated with the side stream treatment of nitrogen removal via nitrite from sewage sludge reject water. A novel process was developed and applied where the alternation of aerobic-feast and anoxic-famine conditions accomplished the selection of PHA storing biomass and nitrogen removal via nitrite. Two configurations were examined: in configuration 1 the ammonium conversion to nitrite occurred in the same reactor in which the PHA selection process occurred, while in configuration 2 two separate reactors were used. The results showed that the selection of PHA storing biomass was successful in both configurations, while the nitrogen removal efficiency was much higher (almost 90%) in configuration 2. The PHA selection degree was evaluated by the volatile fatty acid (VFA) uptake rate (-qVFAs) and the PHA production rate, which were 239±74 and 89±7 mgCOD per gram of active biomass (Xa) per hour, respectively. The characterization of biopolymers after the accumulation step, showed that it was composed of 3-hydroxybutyrate (3HB) (60%) and 3-hydroxyvalerate (3HV) (40%). The properties associated with the produced PHA suggest that they are suitable for thermoplastic processing.”

Leggi tutto
Biogas - Novità

Concluso il progetto LIFE ISWM TINOS

I giorni 23 e 24 luglio si è tenuta ad Atene la riunione conclusiva del progetto LIFE+ Environment denominato Integrated Solid Waste Management for Tinos Island (Greece), acronimo ISWM TINOS (http://iswm-tinos.uest.gr). Il progetto ha riguardato l’implementazione di un programma per la raccolta differenziata di Rifiuto Organico, Carta, Plastica, Lattine e Vetro nelle comunità di Pyrgos e Panormos, isola di Tinos, nelle Cicladi nel periodo 2011-2015. L’Università di Verona è stata partner del progetto. David Bolzonella ha presentato i risultati riguardanti il trattamento per via anaerobica con recupero di biogas del rifiuto organico anche considerando la co-digestione con fanghi di depurazione.

Leggi tutto
Biogas - Efficienza energetica - Novità - Trattamento acque

TEDx Verona 2015: BEYOND THE WALL

Il 1° marzo 2015 Francesco Fatone presenta a TEDx Verona “Beyond the toilet, within the circular economy”.

Francesco Fatone è professore associato di Processi e Impianti Chimici al Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona. La sua ricerca riguarda le applicazioni biotecnologiche e ambientali dell’ingegneria chimica per il recupero di bio-risorse dalle acque reflue.

Leggi tutto
biogas2
Novità

Industrial Waste & Wastewater Treatment & Valorisation

David Bolzonella e Francesco Fatone hanno fatto parte del Comitato scientifico e  partecipato ai lavori del primo International Conference on Industrial Waste & Wastewater Treatment & Valorisation, Atene 21-23 Maggio 2015

Leggi tutto
1 2